Il Pozzo since 1973

Wild West Band

Venerdì sera tribute - Le Officine del Pozzo Roma

🎶 Venerdì 26 Gennaio la Wild West Band per un doveroso tributo ai mitici Dire Straits! 🎶
Una serata nello stile inconfondibile della mitica band inglese, tra il blues, il rock, il country ed il folk 🤠
 
🎸🎤 Maurizio Cerri (chitarra e voce)
🎸🎤 Mario Farina (chitarra e cori)
🎸 Domenico Di Giosa (basso)
🥁 Dario Masani (batteria)
 
I posti, nella sala della musica, sono limitati. 📌
☎️ Prenota il tuo tavolo chiamando lo 066536837!
Wild West Band Bio:
Il progetto Wild West Band nasce nel gennaio del 2017 con l’obiettivo di riproporre con passione i brani dei primi album dei Dire Straits, band inglese divenuta famosa negli anni ’80 con brani simbolo come “Sultans of Swing”, “Romeo and Juliet”, “Tunnel of love”, “Money for nothing”, “Walk of life”, e tante altre.
L’idea nasce dal chitarrista solista e cantante Maurizio Cerri che da fan di vecchia data e appassionato della musica di Mark Knopfler & co decide di omaggiare gli stessi presentando il suo progetto musicale con il supporto fondamentale di 3 grandi musicisti e insegnanti professionisti con obiettivo di ricreare le atmosfere country blues tipiche dei primi album dei Dire Straits.
Il chitarrista e voce principale Maurizio tiene a sottolineare che non si tratta solo di una Tribute band, ma di un vero e proprio omaggio ad un gruppo che proponeva un rock limpido, costruito intorno agli stilemi del blues rock e contraddistinto da un’ampia gamma di influenze musicali, tra le quali spiccavano elementi country, folk, jazz e rock.
Pur collocandosi in netta controtendenza rispetto ai canoni del periodo, dominato da post-punk, new wave, soft rock e disco music, i Dire Straits si affermarono grazie a sonorità originali e riconoscibili.
La Wild West Band si presenta alle Officine del Pozzo completamente elettrico con uno spettacolo trascinante e curato nei dettagli.
Chitarrista e voce principale è Maurizio Cerri, accompagnato dal maestro Mario Farina alle chitarre e cori, dal basso preciso e carico di groove di Domenico Di Giosa e dal motore pulsante della band dato dalla batteria del grande Dario Masani.